SENTIERI
MAPPE/DOWNLOAD
Progetto Grigne
by alsperGIS
RILEVAMENTO
DATI
METODI


Sentiero della Cresta Cermenati


Difficoltà: E (escursionistico).
Questa via è la più facile e frequentata per raggiungere la vetta della Grignetta risalendo la cresta meridionale a monte del rifugio Porta. Il sentiero è un'ampia traccia prevalentemente ghiaiosa (spesso sdrucciolevole) con qualche affioramento di roccia su ripidi versanti erbosi. Sono presenti un paio di brevi tratti con catene fisse: uno facile poco sopra il bosco ed uno poco impegnativo che termina ormai in vetta.
Oltre ad essere la via più facile è anche la più monotona ma non bisogna sottovalutarne la pericolosità poiché a lato i versanti erbosi sono molto ripidi e sarebbe difficile arrestare un'eventuale scivolata.
Numerazione ufficiale: 7.



>> NOTE LEGENDA
Base topografica basata su dati di Regione Lombardia e Provincia di Lecco (>> DATI)
Sentieri ricostruiti dal confronto GPS/GLONASS (>> METODI-GPS) con ortofoto aeree (>> DATI)




   DESCRIZIONE

Essendo troppo noioso in salita, descrivo il sentiero in discesa.

Dalla vetta della Grigna meridionale si comincia la discesa verso ovest-sud-ovest e quasi subito si incontra un breve tratto di cresta rocciosa poco impegnativa facilitata da catene fisse;

questo passaggio con catene non è obbligatorio: si può disarrampicare sulle roccette poco impegnative a sinistra (sud) oppure aggirarlo a destra (nord) su una traccia facile ma sdrucciolevole e non evidente.
Al termine della catena si scende nella vallecola esposta a sud zigzagando in un intreccio di possibili percorsi facili ma accidentati (molto utili i bastoncini da escursionismo).

Dopo aver perso circa un centinaio di metri di quota si trovano le indicazioni che segnano il bivio con il sentiero Cecilia (verso ovest);

c'è anche un evidente sentiero che percorre il filo della cresta in direzione sud ma non è indicato: si tratta del “Sentiero delle Capre” o “Sentiero dei Cacciatori” che scende ripidamente ad ovest del Canalone Caimi. Il sentiero n°7 della Cresta Cermenati scende invece verso sud-est con due o tre tracce che si intersecano, su ghiaietta e un po' di roccia affiorante.

Superato il bordo superiore del Canalone Caimi si prosegue in leggera discesa per una cinquantina di metri appoggiandosi sul versante orientale (anche se facile questo tratto è l'ultimo a liberarsi della neve in primavera per la sua esposizione verso est-nord-est, quindi non va sottovalutato: scivolando da qui si precipita nel Canalone Porta).

Poi la discesa si fa più ripida e poco dopo si torna sulla facile cresta con ampia traccia ghiaiosa e molto sdrucciolevole.

A circa 1750 m di quota si stacca verso nord-est il sentiero di raccordo con la Cresta Sinigaglia (n°3).
Scendendo tra ghiaia e qualche affioramento roccioso il rilievo della cresta si attenua fino a diventare un versante convesso. Poco sopra il bosco (a circa 1560 m s.l.m.) si supera un tratto di roccia agevolato da una catena fissa ma comunque facile.
Raggiunto il bosco si passa il bivio con il sentiero della Direttissima (n°8) che si stacca verso nord-ovest.

A questo punto per continuare la discesa ci sono due possibilità. A sinistra (est) si entra nel bosco Giulia e con sentiero elementare si raggiunge il rif. Porta.

Se invece si continua a scendere verso sud si entra comunque nella faggeta dove il sentiero diventa elementare,

si passa una radura con roccolo

e dopo un breve tratto ancora nel bosco si raggiunge la strada che conduce al rifugio Porta presso la sbarra che vieta l'ulteriore prosecuzione alle auto private.




   NOTE SUI TOPONIMI

Cresta Cermenati
Rifugio Porta



   LINK ESTERNI

http://www.ilpiaceredellamontagna.it/trekking-in-lombardia/vette/grignetta/41-cresta-cermenati.html
http://www.simand.it/montagna/view_trek.aspx?ID=29







Cookies
: questo sito contiene inserzioni pubblicitarie gestite da terze parti mediante cookies, anche di profilazione. Navigando in questo sito si acconsente all'uso di tali cookies.
   >>> Maggiori informazioni

Ottobre 2017 - Alessandro Perego

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Per l'attribuzione di paternità citare l'autore (Alessandro Perego) e la fonte (sito www.alspergis.altervista.org).